TERRE LIQUIDE O IN POLVERE?
2 tipologie di texture per sublimare l’incarnato

Visto che siamo in estate e ci piace quell’effetto dorato e abbronzato . . .voglio mettervi al corrente che esistono due tipologie di terre, dalla diversa consistenza: quelle in polvere e quelle liquide.
Tutte e due possono essere utilizzate per sublimare l’incarnato quindi ravvivare quella che è l’abbronzatura di base oppure creala.

La POLVERE si utilizza:
1) Per creare una sagoma e movimento al viso.
Sempre dopo aver creato la base, preleviamo il prodotto con il pennello quindi lo scarichiamo per far sì che rimanga la giusta quantità di prodotto da utilizzare e lo appoggiamo nella parte più esterna della tempia, lo facciamo scivolare fin sotto lo zigomo …torniamo indietro e continuiamo a farlo scendere seguendo il perimetro della mascella. Immaginiamo di creare una “E” nella parte esterna del volto.
2) Per creare l’ effetto abbronzatura (che è il metodo più conosciuto) e/o ravvivare quello che è già il colore di base. Bisogna spolverarla su tutto il volto, vi raccomando dalla fronte al collo, con degli sfioramenti del pennello sulla pelle.

Io consiglio un pennello tondo e largo, in modo tale da abbracciare meglio le zone che andremo a lavorare, cosi da non dover ripassare più volte nello stesso punto,il risultato sarà naturale e più gestibile…
…vi raccomando: LASCIATE la zona contorno occhi pulita e luminosa!

Generalmente le terre LIQUIDE sono di un’ unica o pochissime colorazioni, si possono utilizzare in due diversi modi:
1) preleviamo qualche goccia col polpastrello o utilizziamo la mano come tavolozza per poterlo successivamente andar a stendere con un pennello piccolo (possibilmente sintetico o misto) abbracciando lo zigomo e creare un effetto ombreggiatura.
Diversamente:
2) QUALCHE goccia miscelata al fondotinta e il colore del vostro fondotinta sarà più dorato!!

Vi auguro buon lavoro e ricordo di non esagerare con i toni scuri o troppo rossi!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.